Andamento della gestione 2014

Ordini principali

Gli ordini acquisiti al 31 dicembre 2014 ammontano a complessivi 1.825,0 M€ rispetto ai 1.483,6 M€ dello stesso periodo dell’esercizio 2013, in incremento di 341,4 M€.

Di seguito in dettaglio i principali ordini acquisiti nel corso dell’anno 2014:

Paese Progetto Cliente Valore (M€) 
 Perù   Metro Lima   Municipalità di Lima    513,0 
 Italia   Milano Linea 4    Municipalità di Milano    215,8 
 Danimarca   Aarhus LRT   Municipalità di Aarhus    128,5 
 Australia   Rio Tinto (vari contratti)    Rio Tinto   96,5 
 Danimarca   Copenhagen City Ring – variante    Metroselskabet    91,8 
 India   Navi – Mumbai Metro    CIDCO   78,4 
 Spagna   A.V. La Robla - Pola de Lena    ADIF   28,2 
 Sud Corea   A.V. Metropolitan line    LSIS   26,5 
 Svezia   Metro Stoccolma – amendment 5    S L   23,0 
 Italia   Direttrice To-Pd - variante    RFI   22,4 
 Cina   4 Metro: HZL4 - SY10 Trains - Xi'an 25 trains - DL Ph 2    Insigma   20,7 
 U.S.A.   WMATA Red line ATP Track Module Replacement    WMATA   18,9 
 Sud Corea   Equipaggiamento di bordo per A.V.    Rotem   15,6 
 Italia   ACC Villa Literno    RFI    15,2  
 USA   LIRR ESA GCT Harold Tunnel    LIRR   14,6 
 Italia   ACC Torino smistamento    RFI   12,9 
 Cina   Wenzhou Urban line    Zhuzhou TEC   10,6 
 Italia   ACC Cancello-Aversa-Gricignano - upgrading    RFI   10,0 
 Vari   Service & Maintenance    Vari   90,2 
 Vari EU   Componenti   Vari   82,5 
 U.S.A.   Componenti   Vari   61,1 

Ordini al 31 dicembre 2014 - 31 dicembre 2013 Restated (M€)

Ordini al 31 dicembre 2014 - 31 dicembre 2013 Restated (M€)

Scenario di mercato e situazione commerciale

Gli ordini acquisiti al 31 dicembre 2014 ammontano a 1.825 M€ (1.484 M€ al 31 dicembre 2013 restated).
In particolare, i principali eventi per area geografica sono:

ITALIA

Gli ordini assunti nell’esercizio ammontano a circa 436 M€; tra questi si cita il progetto della Linea 4 della metropolitana di Milano per un valore addizionale a quanto già in portafoglio di circa 216 M€. In particolare alla fine del mese di dicembre sono stati sottoscritti con il cliente dalla compagine societaria di cui fa parte Ansaldo STS la convenzione ed il contratto di finanziamento. La linea 4 di Milano sarà la prima metro driverless in Italia ad utilizzare l’innovativa tecnologia CBTC (Communication Based Train Control); essa collegherà l’aeroporto di Milano con la stazione FS di San Cristoforo, attraversando da est ad ovest il centro di Milano, con un percorso di 14,5 Km e 15 stazioni. La durata della costruzione è prevista in circa 7 anni.
Per quanto riguarda gli ordini relativi a linee convenzionali e ad alta velocità si citano il contratto di manutenzione full service per apparati di bordo della flotta ETR 500 ad alta velocità (circa 10 M€) e la variante d’ordine per la Torino- Padova (22 M€). Per quanto riguarda il segmento ACC si evidenziano i contratti di Villa Literno (circa 15 M€), Torino smistamento (13 M€), le modifiche all’ACC Aversa-Gricignano (circa 10 M€) e le apparecchiature per l’ACC di Categorico FS (17 M€).

RESTO D’EUROPA

Gli ordini sono pari a 384 M€, di cui circa 227 M€ in Danimarca e costituiti dal progetto Aarhus LRT per circa 129 M€ e dalle importanti varianti relative al progetto Cityring tra cui l’estensione della tratta da Copenhagen a Nordhavn ed altre varianti al contratto di O&M per un valore complessivo di circa 99 M€. In Francia gli ordini ammontano a circa 61 M€ e sono in gran parte relativi a componenti e varianti di progetto per le linee ferroviarie convenzionali ed Alta Velocità ed a contratti di manutenzione in particolare quello per la linea metropolitana di Parigi. In Spagna si segnala l’ordine per la linea ad alta velocità La Robla - Pola de Lena per circa 28 M€. Si evidenziano circa 31 M€ in Svezia, costituiti dall’amendment 5 per la Red Line di Stoccolma (23 M€) e da contratti per componenti. In UK sono stati firmati ordini per circa 9 M€ per componenti vari e per attività di supporto alla Cambrian Line.

NORD AFRICA E MEDIO ORIENTE

Gli ordini ammontano a circa 10 M€; da segnalare in particolare l’ordine per l’O&M di Ryadh (circa 8 M€). Tra le attività commerciali nell’area, sono da segnalare quelle relative alla metropolitana di Doha, in Qatar.

AMERICHE

Gli ordini ammontano a circa 676 M€. In Perù si registra il più importante successo commerciale dell’anno per l’aggiudicazione di un contratto “chiavi in mano” del valore di 710 MUSD (circa 513 M€) per la realizzazione della metropolitana senza conducente di Lima.
Nell’ambito del progetto la responsabilità di Ansaldo STS riguarda la progettazione, fornitura e installazione, collaudo e messa in servizio ed integrazione dei vari sistemi per le opere elettromeccaniche (segnalamento, alimentazione, telecomunicazioni, porte di banchina, attrezzature di deposito, centri di controllo, bigliettazione automatica e SCADA).
Negli Stati Uniti d’America gli ordini assunti nell’esercizio ammontano a 156 M€: di questi circa 80 M€ sono relativi alla vendita di componenti, manutenzione ed ammodernamento per linee merci, circa 19 M€ sono relativi al progetto Red Line della metropolitana di Washington D.C. (WMATA), circa 15 M€ sono relativi al segnalamento del Harold Tunnel di New York (LIRR, Long Island Railroad), 8 M€ sono relativi al progetto SRFTA TriRail Office e circa 7 M€ riguardano la fornitura di apparati di bordo da installare su treni di AnsaldoBreda per le linee metropolitane di Miami, Florida.

ASIA PACIFICO

Gli ordini nell’esercizio ammontano a 320 M€. Di questi, 78 M€ sono relativi alla metropolitana Navi Mumbai in India; il progetto è relativo alla Linea 1, Fase 1, che consiste di 11,1 km. in viadotto, con 11 stazioni, un deposito
ed una flotta di 8 convogli.
Circa 129 M€ sono consuntivati in Australia e sono relativi a varianti per il “Framework Agreement” di Rio Tinto per circa 97 M€, al contratto Moreton Bay Rail Link (9 M€), all’impianto per lo scarico dei materiali CD1C Replacement Project (14 M€) ed al contratto Nammuldi Below Water Signalling & Com. e relative varianti (circa 13 M€).
In Cina e Corea del Sud sono consuntivati circa 105 M€ tra i quali si evidenziano la fornitura di 184 apparati di bordo con tecnologia “alta velocità cinese C3” per circa 17 M€ ed il contratto per l’Urban Line di Wenzhou (10 M€); per le metro driverless si evidenziano i contratti relativi alle tratte Hangzhou linea 4 (9 M€) e Dalian linee 1&2 (5 M€). In Sud Corea si segnala la commessa per i bordi per la linea ad alta velocità SUSEO & Winter Olympics (circa 16 M€) e quella per la linea ad alta velocità Sudokwon Metropolitan HSL e relativi componenti (circa 26 M€).

Andamento del business

I Ricavi al 31 dicembre 2014 sono pari a 1.303,5 M€ rispetto a 1.229,8 M€ restated registrati al 31 dicembre 2013.
Gli eventi dell’esercizio più indicativi sono di seguito così sintetizzati.

ITALIA

Relativamente ai progetti inerenti l’Alta Velocità la produzione ha interessato principalmente le attività sulla tratta Treviglio-Brescia nell’ambito del consorzio Saturno. Le attività del 2014 hanno riguardato la progettazione esecutiva e l’approvvigionamento del materiale. L’inizio dell’attività di installazione è previsto entro la fine del 2015.

Per quanto riguarda i sistemi SCMT on Board/ERTMS, è proseguita la produzione dei sistemi di bordo ERTMS per i nuovi treni ad alta velocità ETR1000, destinati alla flotta Trenitalia e di altre tipologie di rotabili di produzione AnsaldoBreda.

In merito al segmento di business ACC i lavori nel 2014 hanno interessato principalmente il progetto di potenziamento tecnologico della Direttrice Torino-Padova, in particolare la progettazione esecutiva di dettaglio e l’approvvigionamento dei materiali. Si segnala in particolare l’attivazione avvenuta a novembre della prima fase del nodo Nord Ovest di Milano costituito da 8 impianti controllati dal sistema SCCM.

Per quanto riguarda la metropolitana di Napoli Linea 6, i lavori delle opere civili nella stazione di Arco Mirelli sono ripresi dopo il dissequestro del pozzo di stazione. Entro la metà del 2015 è previsto l’inizio delle installazioni elettromeccaniche. I lavori relativi alla gestione dei ritrovamenti archeologici presso la stazione Municipio dovrebbero invece terminare entro la prima metà dell’anno.

Per quanto riguarda la metropolitana di Roma linea C, la tratta Pantano-Centocelle è stata aperta all’esercizio commerciale a novembre.

Per il progetto di metro Milano Linea 5, nel mese di febbraio 2014, sono state attivate le stazioni di Isola e Garibaldi che completano la prima tratta Bignami-Garibaldi.

Nella successiva parte dell’anno si è lavorato sull’estensione della linea dalle stazioni da Garibaldi a San Siro e sono stati completati i montaggi degli apparati di linea, funzionali ad una prima attivazione parziale per l’evento dell’EXPO 2015.

RESTO D’EUROPA

In Francia le attività del 2014 hanno interessato soprattutto impianti (progetti Sud Europe Atlantique e Bretagne Pays de la Loire) e apparecchiature di bordo (progetto Thalys) per la rete ad alta velocità del Paese, oltre a commesse di manutenzione, assistenza e produzione di componenti sciolti.

In Svezia la produzione è stata sviluppata soprattutto sui progetti ERTMS Ester e Metro Stoccolma Red Line.
In UK le attività residue relative alla linea Cambrian Line, la prima in territorio britannico ad essere attrezzata con lo standard europeo ERTMS di livello 2, saranno completate entro il 2015.

In Germania sono proseguite le attività per il progetto di sviluppo software per la fornitura degli apparati di bordo dei treni ad alta velocità Velaro D e Velaro Eurostar. In parallelo le attività relative ai progetti Paris-Ostfrankreich- Südwestdeutchland e Rostock-Berlino sono state ridotte al minimo a causa della definizione di nuovi requisiti e conseguente revisione contrattuale.

In Turchia, con riferimento al progetto Mersin-Toprakkale, è stato formalizzato un accordo con il cliente TCDD che ha consentito di riprendere a regime i lavori di installazione e messa in servizio degli apparati multi stazione.
Relativamente alla metropolitana di Ankara, nella prima metà del 2014 sono state aperte all’esercizio le linee M2 e M3 in modalità DTP e a dicembre è stata implementata una versione preliminare del sistema CBTC sulla linea M1.

Per il progetto Gebze-Kosekoy la linea è stata posta in esercizio nel mese di agosto.

In Grecia, il progetto relativo alla metropolitana di Salonicco registra un sostanziale ritardo rispetto alla data inizialmente prevista a causa della necessità di completare i lavori di sistemazione dei ritrovamenti archeologici, delle difficoltà incontrate nell’attività di esproprio e dei cambiamenti nel progetto delle opere civili dettati dalle condizioni idrogeologiche.
Nel gennaio del 2014 è stata promossa una domanda di arbitrato da parte della joint arrangement, di cui Ansaldo STS fa parte, nei confronti del Cliente nonché del Ministero Infrastrutture e Trasporti greco. Essa ha ad oggetto la richiesta di riconoscimento di maggiori oneri e/o extra costi sostenuti a vario titolo dalla joint arrangement nell’ambito dell’esecuzione del contratto.
Il procedimento arbitrale attualmente è in corso.
In Danimarca, nel 2014 i lavori sono stati concentrati sulle attività di progettazione per il contratto Copenaghen Cityringen. In parallelo sono partite le attività preliminari per la realizzazione della linea tramviaria di Aarhus.

AMERICHE

Nel 2014 sono avanzate le attività legate alla progettazione della commessa relativa alla costruzione della metro di Honolulu. La revisione del programma lavori prevede un inizio delle costruzioni in sito nel primo trimestre 2015 e l’apertura della prima parte della linea entro la fine del 2017.

Per quanto riguarda la fornitura del sistema di segnalamento integrato Positive Train Control, relativo al contratto siglato con la Southeastern Pennsylvania Transportation Authority (SEPTA), sono proseguite le attività di progettazione e di configurazione di linea, bordo e comunicazioni, congiuntamente alle attività di approvvigionamento.

Nel 2014 l’avanzamento di alcuni progetti, in particolare in Canada, è stato caratterizzato dal deterioramento dei margini per effetto di maggiori attività resesi necessarie per il raggiungimento degli obiettivi di consegna.

Da segnalare la produzione relativa alla vendita di componenti per le otto linee di prodotto esistenti (Electronics, Ground Material, Relays, End of Train, Cab Signal, Highway Crossing, Component Projects e Service).

In Perù sono partite le attività preliminari per la realizzazione delle linee 2 e 4 della metropolitana di Lima.

NORD AFRICA E MEDIO ORIENTE

In Libia, relativamente al progetto con le ferrovie libiche è, allo stato, difficile ipotizzare una ripresa. Per il contratto con il cliente russo Zarubezhstroytechnology prosegue l’arbitrato presso il Vienna International Arbitral Centre; nel mese di maggio del 2014 è stato perfezionato il procedimento di costituzione del collegio arbitrale con la nomina del presidente che si è aggiunto ai già nominati arbitri di parte. L’udienza è prevista nella seconda metà del 2015.

Negli Emirati Arabi, sono stati completati i lavori della prima sezione tra Habshan e Ruwais per il progetto Abu Dhabi (Shah-Habshan-Ruwais line) e la linea è stata formalmente consegnata al cliente a dicembre 2014. In parallelo, sono in corso di completamento i lavori della seconda sezione e della fase di test.

In Arabia Saudita, per il progetto di Riyadh Metro System, si è lavorato alle attività di progettazione.

In Cina sono continuate secondo programma le attività dei progetti relativi ai sistemi CBTC delle metro di Chengdu, Shenyang, Xi’an, Zhengzhou, Hangzhou e Dalian. Si segnala inoltre il progetto relativo alla tramvia senza catenaria di Zhuhai, per il quale è stata organizzata con successo una dimostrazione in sito in occasione dell’Air Show tenutosi nello scorso novembre 2014.

ASIA PACIFICO

In Australia la produzione si è incentrata principalmente sui progetti correlati al Framework Agreement di Rio Tinto (RAFA), su Roy Hill e su PTA Butler Extension.
Relativamente ai progetti RAFA si segnalano in particolare le attività sul progetto AutoHaul di completamento del Commissioning per il Wayside e l’inizio dell’installazione sulle locomotive degli apparati di bordo, e sui progetti RCE333 ed ECP le attività di Commissioning.
In merito al progetto Roy Hill è stata completata la fase di Design della fibra ottica e sono stati avviati i lavori in sito anche se con ritardo rispetto agli originari piani.

A Taiwan sono proseguite le attività di progettazione di dettaglio e di produzione dei sottosistemi per il progetto Metro Circular Line Taipei.

In India la produzione si è principalmente focalizzata sui progetti KFW, per il quale i lavori si protrarranno oltre l’ultima estensione concordata a causa di numerose modifiche richieste dal cliente, e Metro Calcutta, che registra al momento un ritardo a causa dello slittamento delle attività delle opere civili e della mancata messa a disposizione da parte del cliente di alcune specifiche progettuali.