Gestione dei rifiuti

La produzione di rifiuti è un aspetto ambientale valutato e misurato in tutte le sedi di Ansaldo STS, così come nei cantieri, sia quando si analizzano gli aspetti ambientali della cantierizzazione sia in quelli della realizzazione opere civili e tecnologiche.

La politica di Ansaldo STS è quella di potenziare la prevenzione e le attività di riutilizzo, di riciclaggio e di recupero dei rifiuti. In tutte le sedi di Ansaldo STS sono stati predisposti punti di raccolta in funzione della tipologia e del layout aziendale. Il trattamento dei rifiuti smaltiti, pericolosi e non avviene, per opera di ditte esterne specializzate che prelevano il rifiuto direttamente dall’azienda.

Nel 2014 delle 166 tonnellate di rifiuti smaltiti, che rappresentano circa il 30% dei rifiuti totali, 5,3t sono stati destinati ad incenerimento (circa il 3%).

 SITI PRODUTTIVI SEDI  
PRODUZIONE DEI RIFIUTI201220132014201220132014
Pericolosi (t) 5,88 7,65 14,56 10,38 12,41 21,45
% recuperati 47% 24% 22% 91% 97% 98%
% smaltiti 53% 76% 78% 9% 3% 2%
Non pericolosi (t) 63,44 73,84 102,13 535,75 396,5 421,44
% recuperati 83% 76% 96% 43% 57% 47%
% smaltiti 17% 24% 4% 57% 43% 53%
RIFIUTI TOTALI (t) 69,32 81,48 116,69 546,13 408,91 442,89
% recuperati 80% 71% 87% 44% 58% 50%
% smaltiti 20% 29% 13% 56% 42% 50%

Nel 2014 è aumentata la produzione di rifiuti sia nei Siti produttivi che nelle Sedi; è cresciuta la percentuale di rifiuti recuperati rispetto a quelli smaltiti nei siti produttivi, mentre si è ridotta nelle sedi.

Anche per quanto riguarda i rifiuti domestici e urbani è aumentata, sia nelle Sedi che nei Siti produttivi, la percentuale riciclata.

 SITI PRODUTTIVISEDI 
RIFIUTI DOMESTICI/URBANI2013201420132014
Totali rifiuti domestici/urbani (t) 315,89 243,78 175,07 362,79
Carta totale riciclata [t] 70,76 71,67 67,68 79,36
Plastica totale riciclata [t] 0 0 0,02 5,87
Legno totale riciclato [t] 36,29 33,66 0 0,07
Metallo totale riciclato [t] 87,09 76,2 1 1,09
Vetro totale riciclato [t] 0 0 0,01 0,15
Altri Rifiuti Domestici/Urbani riciclati [t] 12,89 0 0,03 111,61
Totale riciclati (t) 207,03 181,53 68,74 198,16
% RICICLATA 66% 74% 39% 55%

Imballaggi

Gli imballaggi utilizzati da Ansaldo STS sono in materiali misti, in plastica, in cartone e in legno (casse).

Imballaggi misti201220132014
Quantità prodotte di Imballaggi misti [t] 22,08 12,56 10,42

Tipologia materiale da imballaggio% materiale riutilizzato% materiale recuperato come rifiuto% materiale con altra destinazione
Imballaggi in plastica 5% 95% -
Imballaggi in cartone 10% 90% -
Imballaggi in legno 15% 65% 20%

Anche nel 2014 si è assistita a una riduzione delle quantità prodotte di imballaggi (-17%).
Le 10,4 tonnellate di imballaggi in materiali misti prodotte nel 2014 sono state interamente riciclate.
Parte di quelli in plastica, cartone e legno sono stati riutilizzati per la movimentazione di prodotti similari avendo introdotto una specifica policy in particolare per i magazzini centrali del sito di Piossasco e di Titolo Scalo.

Sostanze pericolose

Nei siti di Ansaldo STS non sono presenti sostanze pericolose ai sensi del D.Lgs 344/99 e s.m.i.

Sostanze ozono lesive sono presenti presso la sede Piossasco (quantitativo pari a 0,13 tonnellate) e il sito di Batesburg (quantitativo pari a 0,09 tonnellate). Nel sito produttivo di Riom nel 2014 sono state consumate 12,9 t di materie prime classificate R40 (possibilità di effetti irreversibili), 0,07 t di materie prime R50 (altamente tossico per gli organismi acquatici), 0,01 t di materie prime R51 (tossico per organismi acquatici), 0,07 t di materie prime R52 (nocivo per organismi acquatici) e 0,14 t di materie prime R 53 (può provocare a lungo termine effettivi negativi per l’ambiente acquatico).

Nella sede di Les Ulis e nel sito produttivo di Batesburg sono presenti materiali contenenti amianto compatto.

Si tratta rispettivamente di piastrelle e vecchie condutture (per vapore e acqua). Nel 2014 a Batesburg se ne è controllato lo stato di conservazione.

Interventi di bonifica

A maggio 2012 il DHEC (Department of Health and Environmental Control) ha inviato ad Ansaldo STS, sito di Batesburg, l’approvazione del work plan realizzato da una società di consulenza specializzata, che ha definito una proposta per la caratterizzazione del suolo e delle acque sotterranee in prossimità dell'area dello stabilimento. Il Work plan approvato prevede:

  • l’installazione di 8 pozzetti permanenti per i campionamenti;
  • una campagna di campionamento del suolo e sottosuolo nella zona perimetrale allo stabilimento Ansaldo;
  • sondaggi con gas nelle acque sotterranee per verificare la concentrazione di VOC nell’area di produzione dello stabilimento.

Nel corso del 2014 è stata avviata l’implementazione del piano.

Rumore

In tutti i siti di Ansaldo STS i livelli di rumorosità sono tenuti sotto controllo e la rumorosità esterna e interna viene monitorata secondo le frequenze previste dalla legislazione vigente, allo scopo di verificare il rispetto dei limiti ivi applicabili.
Nei casi in cui Ansaldo STS è main contractor, durante l’attività di coordinamento e vigilanza può chiedere ai subcontractor l’andamento delle misurazioni per monitorare che non ci siano violazioni dei limiti.