Stakeholder Engagement

Le relazioni con gli stakeholder

Ansaldo STS ha rappresentato, nella tabella che segue, le diverse modalità con cui si relazione con i propri stakeholder distinguendo tra:

  • momenti informativi: comunicazioni unidirezionali dell’azienda agli stakeholder;
  • momenti di consultazione / dialogo: in cui l’azienda chiede l’opinione degli stakeholder (es. attraverso sondaggi, survey, focus group, etc.) o intrattiene tavoli di dialogo permanenti;
  • partnership: progetti specifici realizzati e/o gestiti insieme allo stakeholder.

La descrizione è funzionale alla comprensione di quelli che possono essere i margini di miglioramento delle modalità di relazione nei confronti delle differenti categorie di stakeholder nella ricerca di una progressiva intensificazione dei momenti di dialogo e partnership per la creazione di valore condiviso.

Nel 2014 le principali attività di engagement nei confronti delle diverse categorie di stakeholder sono state:

  • l’analisi della materialità;
  • le indagini di Customer Satisfaction;
  • le iniziative di coinvolgimento del personale realizzate attraverso differenti progetti:
    • Knowledge Owners” programma di selezione e sviluppo dei talenti
    • Project team effectivness” sessione di coaching per team di lavoro internazionali
    • 360° per gli executives”, valutazione per ciascun dirigente da parte di gruppi di “peers”
  • le attività di External relations
  • le attività di Investor relations
  • I progetti di ricerca con Istituzioni italiane e comunitarie 
  • Gli accordi e le partnership con le Università.

Coinvolgimento delle comunità locali: impatti sociali e ambientali

Ansaldo STS è parte attiva con differenti modalità e a seconda della tipologia del progetto e del ruolo svolto nella gestione delle relazioni con le comunità locali intese come municipalità, associazioni di cittadini, utenti delle linee metropolitane e ferrovie, imprese e manodopera locale.

Per gli aspetti ambientali dei progetti, Ansaldo STS opera seguendo le procedure di gestione ambientale di cantiere che partono da un’analisi iniziale dei lavori previsti, elaborata e concordata anche con i subappaltatori. A seguito di tale analisi viene redatto un piano di monitoraggio che consente di garantire, con conti-nuità, la conformità legale e di cogliere tutte le opportunità per limitare gli impatti che l’apertura di un can-tiere può comportare. A volte è il committente stesso (ente pubblico) che, a seguito di valutazioni d’impatto ambientale, sociale e di salute e sicurezza, definisce particolari caratteristiche che l’opera deve avere, nel qual caso Ansaldo STS è impegnata nello studio e nella presentazione delle soluzioni ottimali richieste.

Ansaldo STS partecipa attivamente ai programmi di comunicazione e coinvolgimento delle comunità, interessate dalle opere, in varie forme:

  • attraverso la partecipazione in comitati che rappresentano stakeholder del territorio;
  • attraverso il supporto alle attività di comunicazione delle autorità locali nei confronti della cittadinanza;
  • attraverso azioni di comunicazione diretta;
  • partecipando a programmi di sviluppo delle comunità locali.