Salute e sicurezza

La salvaguardia della salute e la prevenzione di qualsiasi forma di incidente o infortunio o malattia professionale sono considerati da Ansaldo STS valori primari, come dichiarato nella Politica.

Gli indicatori di performance in tema di salute e sicurezza vengono monitorati e analizzati nel tempo anche al fine di poter definire i relativi target suddivisi per fattore di rischio e sede della lesione.

La sicurezza è quindi un must strategico per Ansaldo STS e rappresenta un valore per tutti i lavoratori che, con il loro operato quotidiano, contribuiscono a garantirla agli utenti finali dei prodotti e dei servizi.

Complessivamente nel 2014 si sono registrati 8 infortuni, 6 nelle sedi e 2 nei siti produttivi (esclusi gli infortuni in itinere). Solo 7 gli infortuni hanno registrato un’assenza superiore ai 3 giorni (6 nelle sedi e 1 nei siti produttivi).

Le giornate complessive di inabilità temporanea derivanti dagli infortunio sono 325 nelle sedi e 33 nei siti produttivi.

Gli indicatori sulla frequenza e gravità degli infortuni18 sono qui sotto riportati:

Nelle Sedi si è assistito a un lieve incremento dell’indice di frequenza, dovuto sia all’aumento del numero di infortuni (+3) che alla, contestuale, diminuzione delle ore lavorate. La considerevole variazione dell’indice di gravità è determinata da un consistente aumento del numero di giornate perse per un infortunio avvenuto nella sede di Karratha, che ha comportato 257 giorni di assenza.
Nei Siti produttivi la riduzione del numero degli infortuni, passati da 4 nel 2013 a 2 nel 2014, e delle giornate di inabilità temporanea (da 172 nel 2013 a 33 nel 2014) hanno ridotto del 47% l’indice di frequenza e di quasi 42 punti l’indice di gravità.
Dati quindi i bassi valori degli indici di frequenza e gravità degli infortuni, per poter acquisire informazioni utili al miglioramento, in coerenza alla Politica di Salute e Sicurezza, Ansaldo STS registra anche i cosiddetti Quasi Incidenti o Near Miss (incidenti senza conseguenze, nati da situazioni indesiderate e impreviste che avrebbero potuto determinare rischio per le persone), per poter raccogliere e analizzare i dati e le informazioni e identificare preventivamente le possibili soluzioni.

Principali iniziative:

  • Implementazione della procedura per la gestione degli incidenti e dei near miss implementata a livello globale: è stata messa a punto una procedura con lo scopo di fornire le indicazioni per una corretta gestione dell'evento infortunio e degli eventi incidente e quasi incidente. La procedura costituisce un valido strumento di prevenzione e di gestione delle informazioni ai fini statistici, per l’individuazione delle cause d’incidente e per l’ottemperanza alle disposizioni di legge in materia di Salute, Sicurezza e Igiene del lavoro;
  • Implementazione di una reportistica HSE su base trimestrale, consente di avere il monitoraggio e le informazioni principali sull’andamento delle attività in relazione all’applicazione del SGS/ SGA. Questi report sono compilati da tutti i referenti HSE dei cantieri;
  • Meeting per la sicurezza per tutti i principali cantieri.

18. Indice di frequenza = N° infortuni (esclusi quelli in itinere) / Totale ore lavorate X 200.000
Indice di gravità = N° gg. inabilità temporanea / Totale ore lavorate X 200.000